Ortodonzia

Un trattamento ortodontico si rende necessario per trattare problemi di disallineamento dentale e in generale per ripristinare le condizioni funzionali dell'apparato masticatorio e di sviluppo della dentizione. 

Tipicamente un trattamento ortodontico consiste nell'applicazione di un apparecchio ortodontico, fisso o mobile, per una durata temporale variabile da pochi mesi a qualche anno, che permette di curare, spesso in maniera definitiva, disallineamenti dentali e malocclusioni.

Il trattamento ortodontico porta evidenti benefici sia a livello funzionale che a livello estetico: miglioramento della funzione occlusale, miglioramento del sorriso e dell'estetica facciale.

Sintomi come il mal di testa, ad esempio, potrebbero rivelare una malocclusione: quando i denti non combaciano bene nella fase masticatoria, la mandibola subisce una modifica posturale che si riflette nella muscolatura e nell'articolazione, causando mal di testa.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, un apparecchio ortodontico non causala formazione di carie: da un lato è vero che facilita la formazione di placca ma non la carie. E' pertanto sufficiente modificare la tecnica di spazzolamento e in generale la procedura per la corretta igiene orale domiciliare indicata del medico dentista.